parallax background

WEdG nord, alla scoperta della Franciacorta

Attuazione del GDPR: il Nuovo Regolamento Privacy 2018
maggio 23, 2018
Honda HRC annuncia il dream team
giugno 7, 2018
 

W EdG è l'acronimo di WeekEnd del Gusto e da qualche anno identifica una serie di motogiri (o eventi che fa più figo 🤣) organizzati da QdA e finalizzati alla conoscenza di gusti e sapori di un determinato territorio, tanto per ribadire l'indissolubile legame moto-cibo 😉

Per essere ancora più precisi ci aggiungiamo anche nord che significa che siamo andati a scoprire una delle zone più belle e famose del nord d'Italia, la Franciacorta, tanto per ribadire l'indissolubile legame moto-cibo-vino 😉
Affinchè tutto avesse successo serviva un capo progetto che in questo caso aveva il nome di Ermes, un vero socio Qda (infatti guida una BMW) che ha minuziosamente e sapientemente organizzato due bellissimi giorni, peccato solo che il budget stanziato alla voce "meteo" non sia stato sufficiente, così il sabato due gocce ce le siamo prese .😫

 
 
 
 
 
 


Procediamo con ordine, sabato dopo il rendez-vous a Ospitaletto ci siamo diretti verso Navezze per salire su un tratto di strada panoramica e godere di bellissimi scorci sul lago d'Iseo.
Ci lamentiamo sempre delle strade rovinate e piene di buche, ma non riusciamo ad apprezzare quando ti chiudono parte della strada per riasfaltarla dopo decenni e lo fanno proprio il giorno che passi con il gruppo ❗👍

Pazienza, la vista su Iseo ci ripaga ampiamente, scendiamo sul lungolago dove Ermes ci impone una sosta scolastica per parlaci dell'antica strada Valeriana.
Diretti verso nord per fortuna c'è poco traffico così possiamo ammirare la splendida Monte Isola più nota come Isola di Christo 😉.

A Pisogne sosta per un veloce ristoro infatti salteremo il canonico pranzo per arrivare, belli assetati, al momento cloù della giornata previsto nel pomeriggio con la visita alla cantina Mosnel di Camignano.

Il cielo tuonava e incombevano minacciose nuvole, risaliti in sella ci siamo diretti verso la bellissima Lovere uno dei borghi più belli d'Italia, sappiate che di sabato c'è il mercato, trovare posto per tante moto non è banale 🏍.
A Castro inizia il tratto più suggestivo di questo lato del lago, la strada, un pò stretta, è scavata direttamente nella roccia e curva dopo curva ci regala scorci spettacolari.
A Riva di Solto abbiamo lasciato temporaneamente questo lago per andare in direzione lago di Endine che raggiungiamo dopo una bella serie di tornanti.

In ogni motogiro che si rispetti c'è sempre il motociclista che si sente "più" degli altri, lo sborone di turno 🤣, questa volta è stato il nostro VittoriONE che ha voluto tutte le attenzioni su di sè bucando la ruota posteriore 🤘.
In QdA siamo preparati e viaggiamo sempre con un meccanico ufficiale Honda al seguito, così il buon ClaudiONE 🔧ha estratto il kit di riparazione e in meno che non si dica siamo stati in grado di riprendere la marcia.
Tanto tuonò che poi piovve, così nuova sosta per mettere l'antipioggia. Intanto trai i soci saliva la sete 🍷

Giusto il tempo di sporcare un pò la moto che dalle parti della bella Sarnico usciva un bel sole e faceva anche un bel caldo sotto 3 strati di abbigliamento, e saliva la sete...
Passati davanti a Berlucchi , con il palato felpato finalmente siamo arrivati al desiderato ristoro 😍.
La cantina Mosnel ci accoglie nella sua splendida tenuta, prima della degustazione ci tocca la visita guidata alla cantina con la bella Valentina.
Giusto all'ora della merenda ci servono alcuni piatti di salumi e formaggi che sterminiamo come fossimo uno sciame di cavallette, poi finalmente arrivano il brut, l'extra brut, il rosè , il millesimato...che sete 🥂.
Ritornati in sella ci siamo messi in direzione dell'hotel Conca Verde di Zone, sulla strada non poteva mancare una sosta alle incredibili e famose piramidi con relativa breve lezione di geologia da parte di Ermes.

A cena abbiamo mangiato anche per quello che non abbiamo mangiato a pranzo, buona cucina locale con una menzione speciale all'ottima carne di cervo 🥩

La domenica prevedeva la visita al castello di Brescia, Ermes con un veloce trasferimento ci ha condotto nel cuore della Leonessa d'italia, dove tolto il casco si è messo nei panni di guida turistica ufficiale 👨‍✈️ .
La giornata meteorologicamente ci ha assistito e dall'alto della fortificazione abbiamo potuto ammirare la città e le dolci colline che la circondano.
A completare questo WEdG mancava ancora l'ultimo tassello, così ci siamo trasferiti di nuovo fuori città per qualche km per gustare una delle specialità tradizionali bresciane, lo spiedo 🍢 che ci è stato servito dopo un altro piatto rustico, la minestra sporca 🍜 .

Bene, il WeekEnd del Gusto nord è arrivato alla fine nel migliore dei modi, ovvero con il sole e con la panza piena confermando in toto ancora una volta il forte legame moto-cibo, un grazie a Ermes per l'organizzazione e a soci tutti per la partecipazione ✌️.

Leave a Reply

2 Comments

  1. Geppo ha detto:

    Ciao Davide,
    complimenti le tue parole hanno centrato in pieno l’essenza del del centauro QdA “moto-cibo-vino” e acqua naturalmente solo quella che viene dal cielo ahah 🙂 :-).
    Gran bel giro e ottima organizzazione.

  2. Ready ha detto:

    Bell’articolo. Che racconta con lo stesso tipico stile goliardico che utilizziamo nelle nostre uscite, un bel giro in una delle tante belle terre che abbiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *