parallax background

MotoGP 2018, Marc Marquez campione del mondo

Novità Honda 2018
settembre 13, 2018
QdA all’Eicma 2018, report dal Salone
novembre 11, 2018
 

Q uesto articolo starà indigesto al nostro Presidente 😇
Lui è hondista ma anche un fan sfegatato di Rossi, un rossiniano doc, oppure un canarino, come vengono chiamati i tifosi di Valentino su alcuni forum.

Quando ci si intavola nel bel mezzo di un motogiro e si finisce a parlare di MotoGP, il primo che cita Marquez di solito viene guardato maluccio dal nostro Presidente, figuratevi io che ho la tessera del club numero 93 …😊😂 🤣.

Ci eravamo lasciati qualche mese fa a metà stagione a giochi matematicamente ancora aperti e ci ritroviamo oggi dopo il GP del Giappone a campionato chiuso.

Q uale aggettivo potrei scrivere che non sia già stato utilizzato per descrivere questo pilota ? Nessuno.
Tutti i giornalisti, TV, blog e media in genere riconoscono le qualità straordinarie del pilota della Honda.
Chi più chi meno vede, ascolta (più raramente legge) queste esperti del settore eppure quando ci intavoliamo mi tocca ancora di sentire qualcuno che dice “vince per culo” oppure “vince perchè gli vanno tutte bene”.
E ancora “se la Yamaha andasse di più sarebbe tutta un altra storia” e poi “eh ma la Honda è più forte…” e ancora ”eh.. ma se Dovi non cadeva”.
. Mio nonno diceva che "con i se e con i ma" non si è mai combinato niente 😒
Io faccio uguale quando a tavola si parla di Hamilton, purtroppo ho finito i “se e i ma” e mi tocca mandare giù il rospo, c’è poco da fare alla fine mi tocca dirlo “è più forte” ma che fatica vero Presidente 😢
E’ ormai due stagioni che la coppia Dovizioso/Ducati mette sotto pressione quella Marquez/Honda eppure lo stesso Dovizioso ha affermato “Oggi è lui il più grande e più di 100 punti di distacco in classifica da me dimostrano qualcosa. Non aveva una moto da 100 punti in questo campionato, la distanza l’ha fatta lui”.

Implicitamente ci ha anche detto che la Ducati in questo momento è superiore, ma ciò non è stato sufficiente, anzi più è stata alta la pressione più Marquez ha studiato l’avversario migliorandosi di conseguenza , il sorpasso all’ultimo giro del GP della Tailandia è un capolavoro di tecnica, velocità e acume tattico.

L’anno prossimo si riparte da zero e per la gioia del nostro Presidente speriamo che la coppia Rossi/Yamaha possa tornare all’altezza per giocarsela, e perchè no anche la coppia Lorenzo/Honda, ma ad oggi caro Giuseppe ti tocca mandare giù il rospo.😜

PS: Mancano ancora 3 gare e Marquez parte in pole anche a Phillip Island...

Comments are closed.